venerdì 12 dicembre 2014

PROTOTIPO 5 - tromografo sperimentale per HVSR

MANUALE di MONTAGGIO - tromografo sperimentale per HVSR

progetto superato dal prototipo 8  e 9


Che cosa occorre fare per montare un acquisitore dati a 1- 6 canali 
per sismologia geofisica , hvsr & microtremori

Il team del sistema Theremino si occupa solo di ricerca e non vende hardware.
Il sistema è completamente “Freeware”, “Open Source”, “No Profit” e “DIY”,

software e schemi hardware online free




Tra tutte le meccaniche presentate  come prototipo 1,2,3,4,5 questo è quello che consiglio di realizzare in quanto oltre ad essere compatto non ha bisogno di piastra, è parzialmente impermeabile ( resistente a pioggia debole e alla sabbia) e la scatola ha una certa rigidità e robustezza a norme CE utilizzata anche per impianti elettrici ad alte tensioni.

L'idea è banale, i risultari molto meno !!! ....



MANUALE  TROMOGRAFO SPERIMENTALE - versione 5


E' consigiabile sostituire gli amplificatori con l'adc  24 bit che oltre a permettere una maggiore dinamica riduce il prezzzo di acquisto dell'elettronica del progetto
come da

Molti lettori mi chiedono di elencare il materiale necessario per realizzare il sismografo 1 - 6 canali per sperimentale per SISMOLOGIA, GEOFISICA E MICROTREMORI, questa pagina contiene foto, link, modalità di assemblaggio, schemi e quanto occorre per realizzare il progetto.
Per eventuali chiarimenti ed integrazioni scrivere a dolfrang@libero.it o inserire le domande  nell'apposito spazio a fine pagina.




Il sistema utilizza un ACQUISITORE DATI 

Il modulo master si collega ad un host PC tramite il connettore usb.
Una singola porta usb fornisce 500 mA di corrente per le schede collegate alla catena; puoi usare un cavo a Y e alimentare da due porte usb per raddoppiare la potenza disponibile a 1000 mA.
Questa alimentazione è più che sufficiente per la maggior parte delle applicazioni. Comunque, per applicazioni particolari o se si preferisce usare sorgenti di alimentazione alternative alle porte USB, è previsto il punto di connessione per una sorgente di alimentazione esterna.
N° 3 AMPLIFICATORI con gain 10000 smd MEGLIO se SMD
( per avere le massime prestazioni si condiglia la versione MSD) 

E' consigiabile sostituire gli amplificatori con l'adc  24 bit che oltre a permettere una maggiore dinamica riduce il prezzzo di acquisto dell'elettronica del progetto

amplifica i segnali in tensione di 10000 volte. Tramite l'aggiunta di un resistore esterno è possibile variare il guadagno portandolo a 100, 300, 1000, 3000 (o qualsivoglia valore nel range).
Il chipset impiegato LT6014, dà basso rumore soprattutto nella banda a basse frequenze 1Hz - 5Hz, dove l'output del segnale dei geofoni è più carente.



CAVO di collegamento "tipo stampante" USB
Lunghezza: 1,8 metri. Idoneo per collegare Theremino Master al PC.
Connettore tipo A: lato PC.
Connettore tipo B: lato periferica.

è consigliato anche un cavo di prolunga da  5- 10 - 15 metri per allontanare il pc dall'acquisitore -trasduttore ( meglio se in unico pezzo )  vedi link - cavo usb di prolunga da 15 metri


GEOFONI da 4,5 HZ ( tre capsule geofoniche ) di cui 1 verticale e due orizzontali
a partire da 30 $ l'uno comprese le spese di spedizione




CARATTERISTICHE DEL GEOFONOS S- 4, 5 N
Frequenza naturale (Hz)4,5  < ± 10,0%
Resistenza della bobina ()350 - 400 < ± 10%
Aperto smorzamento del Circuito0,5 -0,7  < ± 10 %
Attenuazione con shunt/
Circuito Aperto Sensibilità Tensione intrinseca (v / m / s)25 / 30 < ± 10 %

Non utilizzare geofoni con frequenza propria inferiore a 4,5 hz, più costosi, difficili da settare, molto fragili, possibili derive del segnale con il tempo, che obbligano frequenti ritaratura del sistema di acquisizione  e con un tempo di smorzamento troppo lungo, sia per la strumentazione sperimentale che per quelle professionali.
 N° 3 ( 1 verticale - 2 orizzontali ) 



Presso un negozio di ferramenta:
  
3 bulloni da 8 mm lunghi 10, da usare come bulloni spike's

e 15  rondelle 10 dadi circa per fissare il cubo e la scatola rigidamente  ai tre punzoni






1 bullone a testa tonda da inserire nel buco centrale del cubo tipo dal basso verso l'alto di lunghezza sufficiente circa 6,5 - 7 cm da verificare se troppo lungo non si chiude più la scatola

4 viti da 2 mm o inferiore lunghe 1,5 cm per dissare il theremino sul cubo di legno

n° 3 +3 inserti filettati per legno



 



Presso falegname   un cubo di legno 13 x 13 x 5, 
in sperimentazione  18 x 18 x 7 circa , misure da definire meglio. 
legno duro tipo frassino, noce,ciliegio, meno bene larice, no pino e abete e legni fibbrosi con nodi.

oppure un amico con disponibilità un trapano a colonna e 1 fresa da 3 euro fi 26 mm e punta del 9 mm





Scatola Gwiss da 14 x 19 x 7  per cubo 13 x 13 x 5  acquistabile presso negozio sottocasa grossista di materiale elettrico oppure altra scatola anche di alluminio ( in tal caso le misure del cubo possono essere diverse (un cm in meno della larghezza interna e di forma quadrata, e lunghezza minima = larghezza del cubo + 4 cm per permettere l'alloggiamento del Theremino e dei mini amplificatori)




oppure scatola gevis da 20 x 24 x 10  per cubo 18 x18 x 7 in sperimentazione ( dimensioni ancora da verificare ) 



Altre notizie



Online sono presenti gli schemi elettrici per poter realizzare sia l'acquisitore che gli amplificatori, ma il costo sarebbe più costoso del kit e difficilmente realizzabile per la tipologia dei componenti  SMD
In tal caso non modificare il progetto pena una resa inferiore dell'hardware.


Per l'assemblaggio necessitano solo 10  minuti di tempo, un cacciavite e un trapano ( farsi aiutare sa un amico pratico nel fai da te - anche a questo servono gli amici.... )

Nel caso di terreni soffici conviene aggiungere anche gli inserti filettati a base larga in modo che parte del bullone venga infisso e il deficit di portanza venga assorbito dal maggior diametro della base dell'inserto filettato, magari bloccato da un dado.

La testa del bullone deve coincidere con la parte alta del cubo di legno separata da una rondella, altra rondella e dado nella parte bassa del cubo ben stretto, inserire i tre spyke's- bulloni nei tre buchi fatti sul fondo della scatola, una ultima rondella e dado per fissare il contenitore e per ultimo un inserto filettato per aumentare la portanza in caso di terreni soffici o per livellare lo strumento in caso di terreni duri non in piano.
( Non fresare la parte finale del bullone, la filettatura aumenta la portanza laterale e ne aumenta  l'aderenza al terreno, la punta non serve )

Le principali fasi di montaggio :
Dopo aver acquistato i componenti elettronici e meccanici e realizzaro il cubo di legno che ha il compito di alloggiare i tre geofoni si può procedere all'assemblaggio , operazione facile e veloce.
sono necessari ;
1) saldatore a punta fine e stagno per unire i geofoni agli amplificatori , acquistando i geofoni da IdeeGeniali potrete chiedere che essi vengano forniti già saldati agli amplificatori, in tutti i casi è un'operazione semplice e veloce 
2) un cacciavite grande piatto
3) un paio di pinze e una chiave inglese adatta per stringere i bulloni - spike's
4) un cacciavite molto piccolo per stringere le viti di fissaggio del Theremino
5) rondelle in plastica molto piccole per elettronica o in mancanza di esse un rotolo di nastro adesivo.
6) un trapano anche di quelli non elettrici.  
7) punta da trapano di diametro > 1 mm rispetto ai bulloni - spike's usati.

le operazioni sono le seguenti:

fase I - preparazione del cubo
  1. eseguire un buco di diametro maggiore di 1 o più millimetri al centro sul fondo della scatola iniziando dalla parte interna, con qualcosa si appuntito ( una forbice od altro fare una piccola incisione per evitare che il trapano derivi dal centro esatto).
  2. posizionate il cubo e fissarlo provvisoriamente nella scatola tramite il bullone centrale e bloccarlo con rondella e dado. 
  3. Posizionare il cubo appena fissato in modo che i lati rimangano paralleli alla scatola.
  4. La punta del trapano (da 9 mm se si usano bulloni dell' 8 mm ) andrà inserita dei tre buchi verticali del cubo ove verranno posizionati i tre spyke's.
  5. eseguire i tre buchi, al termine di ognuno posizionare un bullone fissandolo con rondella e dado controllando il parallelismo cubo - scatola
  6. Terminata tale operazione svitare i 4 bulloni es estrarre il cubo di legno dalla scatola
  7. Riprendere il cubo , ed inserire nei tre buchi  a partire dall'alto un bullone con rondella, il bullone attraverserà il cubo di legno, dalla parte opposta inserire una seconda rondelle e relativo bullone
  8. il punto 7 andrà ripetuto per gli altri 2 bulloni posti a triangolo
  9. terminata l'operazione 8 stringere con pinza e chiave adatta i tre bulloni in maniera molto forte in modo da garantire il perfetto contatto tra cubo e bulloni. Dalla bontà di questa operazione si permetterà di avere un ottimo  collegamento  cubo - terreno che permetterà di avere risultati ottimali
  10. A questo punto si ha il cubo con i tre piedini verticali
fase II - montaggio parte elettronica
  1. Con il cubo non ancora inserito nella scatola posizionare su una delle due facce del cubo che sarà posizionata sul lato corto della scatola il Theremino
  2. posizionarlo sulla faccia del cubo laterale del cubo a 2 cm dal bordo laterale con la porta usb rivolta verso il centro come da fotografie.
  3. con pennarello o punzone appuntito segnare sul legno la posizione dei 4 buchi posti sul Theremino
  4. nell'area occupata dal Theremino  sul legno è meglio incollare più strisce di nastro isolante incrociate per realizzare una zona isolata elettricamente dal nastro adesivo, meglio usare rondelle di plastica di diametro molto piccolo come  distanziometro e isolante da posizionare su ambo i lati
  5. iniziare ad inserire la prima vite che deve avere un diametro più piccolo del buchi presenti sul Theremino di diametro < = 2 mm lunghezza 1,5  cm
  6. Avvitata la prima vite , controllare il posizionamento del buco spigolo opposto, verificare l'orizzontalità del Theremino rispetto al cubo ed inserire la seconda viete ede eventualmente le relative rondelle in plastica.
  7. completare l'avvitamento delle altre 2 viti. 
  8. nel caso in cui i geofoni sono stati forniti già saldati agli amplificatori saltare questa operazione, nel caso non siano stati salvati con un saldatore saldare ai geofoni un cavetto lungo quanto basta al geofono e l'altro capo saldarlo ai fili rosso - neri dell'amplificatore utilizzando tubi termorestringenti o nastro isolante.
  9. spalmare un velo di cera con l'indice della mano sul fondo di ogni geofono (non usare collanti)
  10. inserire il geofono verticale nel buco corrispondente
  11. inserire gli altri due geofoni 
  12. collegare i connettori  provenienti dagli amplificatori al Theremino come da foto controllando che il filo giallo corrisponda al filare dei pin posizionati nella parte bassa del Theremino  al 1à filare SIG, il filo rosso al filare dei pin  5V, il filo marrone al filare GND ( MASSA)  
  13. canale 1 geofono verticale
  14. canale 2 geofono nord 
  15. canale 3  geofono est 
  16. collegare il cavo USB al Theremino
  17. fare un piccolo intaglio come da foto sul lato a fianco della scatola rospetto a quello ove è posizionato il Theremino, di diametro uguale o inferiore in modo che quando il coperchio è chiuso venga bloccato in maniera stagna 
  18. La cera paraffinata spalmata sul fondo dei geofoni, ad operazione di pre montaggio terminata va messa sulla parte finale del geofono come se fosse ceralacca, non usare collanti colla a caldo troppo esastiche e difficili d staccare per l'ordinaria manutenzione.
fase III - completamento del montaggio

1 inserire con la testa del bullone e relativa rondella nel buco realizzato nel centro della scatola Gewiss o altra, subito all'intero inserire una rondella e relativo dado avvitato quanto basta, in questo modo avremo al centro della scatola un bullone posizionato all'intero verso l'alto.
2 prendere il cubo pre_montato avendo cura che il bullone centrale punto 1 s'infili nel buco centrale del cubo e i tre punzoni coincidano con i tre buchi fatti sul fondo della scatola.
inserire una nuova rondella sotto il dato di bloccaggio a tutti e tre i bulloni collegati al legno
 con il cubo capovolto di 180 " rispetto alla posizione naturale far entrare i tre bulloni con rondella nei tre buchi eseguiti precedentemente sul fondo della scatola
sotto alla scatola rimettere altre tre rondelle e relativi tre dadi di fissaggio scatola - punzoni - cubo stringendo quanto basta.
a completamento  sul bullone uscente dal buco centrale del cubo posizionare l'ultima rondella e dado avvitato quanto basta 



3 Prima di mettere il coperchio inserire nelle tasche tra scatola e cubo in legno gli  amplificatori in posizioni libere, i fili come gli amplificatori possono essere bloccati con pezzetti di spugna per evitare vibrazioni negative in fase di acquisizione, e mettere una stagnola  fissata da una spugna  per schermare il sistema da onde elettromagnetiche (la stagnola) e ridurre al massimo le vibrazioni dei fili ( la spugna)   vedere le foro


4 Controllare il posizionamento dei tre amplificatori e l'assenza di fili volanti  ove il coperchio farà pressione sul bordo della scatola

verificare anche prima di chiudere il regolare posizionamento del cavo Usb da collegare al PC.
5Avvitare le quattro viti poste sul coperchio della scatola

Buona sperimentazione a tutti



La procedura sembra complicata, in realtà è moto semplice se si seguono le operazioni indicate , se vi sono parti mancanti o poco chiare scrivere a dolfrang @ libero.it

Avvertenze da leggere

Si consiglia i primi tempi d'inviare le prove fatte a dolfrang @ libero.it per verificarle ed individuare errori grossolani di montaggio, correlate di foto magari nelle varie fasi di montaggio.

Si fa inoltre presente che sia l'hardware è stato pubblicato online e il software è open source scaricabile è stato fatto con la massima attenzione MA IN TUTTI I CASI NONOSTANTE LE VERIFICHE FATTE POTREBBE ESSERE AFFETTO DA ERRORI pertanto si è pensato di pubblicare gli schemi elettrici ed i listati del software per permettere a tutti in caso di dubbi di verificare il lavoro eseguito; tutti coloro che pensano di aver trovato errori e/o pensano a possibili migliorie possono contattare dolfrang @ libero.it

Non è possibile, vista gratuite LA GRATUITA' del progetto sui risultati ottenuti dare alcuna garanzia, come del resto fanno anche i produttori di strumenti commerciali sia sui risultati ottenuti in quanto oltre a dipendere dall'hardware, dalla meccanica dei geofoni 3d, dipendono anche dai limiti del metodo utilizzato, dalla modalità di elaborazione, dalle condizioni ambientali e stratigrafiche e non ultimo da quelle climatiche e dal software che nonostante i controlli eseguiti potrebbe essere da correggere e migliorare, a tal fine sono stati messi a disposizione opensource i listati del programma di gestione..

Utili sono comparazioni con i dati ottenuti con strumentazioni commerciali al di sotto dei 10 - 20 hz che potranno essere pubblicate.

I risultati possono anche differire in quanto spostandosi di pochi metri le caratteristiche geofisiche possono variare anche di molto, inoltre gli strati superficiali risentono molto delle variazioni geotecniche durante l'arco stagionale annuale e quini si possono avere per le frequenze superficiali piccole variazioni nei picchi.

Si consiglia di iniziare a fare test in zone in cui si conosce la stratigrafia, meglio se disponibili colonne stratigrafiche certe, e con la roccia a profondità tra i 20 e i 50 metri eseguite possibilmente in assenza di traffico e di vento.

Tutti coloro che utilizzano il tromografo sperimentale possono inviare una email a dolfrang @ libero . it per essere avvisati in caso di nuove versioni, nuovi programmi saranno pubblicate anche in geofisica & datalogger e in questo blog che però potrebbero passare inosservate dall'utente che non accede frequentemente a questi liks

E' gradito l'invio di prove in formato *.doc con immagini , elaborazioni grafico descrizione da pubblicare online in maniera anonima o pubblica ( indicare quale delle due opzioni scegliere) grazie per la collaborazione, utile a tale scopo anche


dimensioni del cubo di legno dove inserire i geofoni
cliccare sull'immagine per ingrandirla
Si consiglia di eseguire i fori da mm 9 invece di 7 mm come indicati in disegno. 

cliccare sull'immagin per ingrandirla

Particolari importante

Per permettere il facile recupero dei tre geofoni è utile proseguire i tre buchi da 26 mm di diametro con un foro fa 9 mm fino al lato opposto.
In questo modo, inserendo un tondino di legno, una penna di plastica nel foro sarà facile estrarre la capsula geofonica senza danneggiarla.

Fare il download dello schema inviato dall'amico farosh67 che si ringrazia da fornire al falegname o al fabbro per realizzare il cubo.

SI CONSIGLIA di aumentare il diametro dei fori dei tre spikee's da 7 a 9 mm per usare bulloni da 8mm invece di 7 perchè si ha una maggiore disponibilità di accessori per aumentare la portanza dei tre punzoni,

download del progetto formato pdf
Le misure sono indivative ma non necessariamente devono essere queste, importante che l'asse asse x e y s'incontrino e che il geofono verticalie sia centrato dul punto d'incontro assi x e y.      Nel caso di cubi più piccoli di 10 cm il geofono verticale può essere posto nel quadrante oppozto per esigenze di spazio; in tal caso è necessaria una piastra in alluminio di spessore 1- 2 cm o in ferro spessore 1 cm circa con tre fori per gli sparker's a forma di triangolo nella parte più periferica della piastra che andrà posizionata sotto la scatola e fissata ai tre spikes ( vedere le diverse soluzioni prototipo 4 5 6) .


------------------
domande degli utenti:  verrà presto data una risposta a tutte


la piastra sotto la scatola quali dimensioni deve avere in cm, spessore e peso? 
questa versione di prototipo geofono 3D non prevede l'aggiunta di una piastra, tuttavia è possibile aggiungerla per appesantire il sistema di acquisizione.

La piastra è utile se si opera in ambienti molto ventosi, un maggior peso abbassa il baricentro e appesantendo la struttura ne può migliorare il risultato, è possibile ridurre l'effetto del vento operando su Geopsy.com.
Si consiglia di fare i 3 fori da 26 mm per i geofoni a 0,5 cm dalla parte più alta del cubo di legno, in questo modo si allontanano i geofoni dalla piastra sottostante nel caso dovesse essere aggiunta se necessaria.
La piastra sarà posizionata tra il fondo della scatola e l'ultimo bullone al posto della rondella.
Spessore della piastra in ferro da 8 mm circa.
Peso circa 15 x 14 x 0,8 x 7.7 = 1,2 kg circa che porto il peso totale a 2,5 - 3,0 kg circa
Dimensioni 13 x 14,  con gli stessi buchi applicati al cubo per permettere l'attraversamento su di essa tre bulloni - spike's uscenti cubo di legno e dalla plastica sul fondo della scatola.
In questo modo in caso di vento si potrà aggiungere la piastra - altre possono essere le soluzioni da prendere in caso di vento che saranno descritte in apposita nota pertanto per il momento non si consiglia di realizzare la piastra di appesantimento.

come vi si alloggiano gli spike's ( punzoni) che andranno conficcati / poggiati sul terreno ?
- se il terreno è soffice sarà necessario infiggere nel terreno le punte dei bulloni spike's fino all'inserto filettato -  largo
-se il terreno è duro far ruotare i tre inserti filettati quanto basta e bloccarli con un dado


dove si acquistano i piedi che vanno alloggiati sulla piastra ?

sono normalissimi bulloni - e inserti filettati - in futuro saranno migliorati, non usare i tradizionali spike's perché troppo lunghi,
Aggiungere  inserti filettati che permettono la essa in bolla del sistema, meglio se bloccati da un bullone


la piastra e il cubi come si collegano alla scatola?

La scatola ha sola funzione di protezione dai colpi dei geofoni e dell'hardware;
occorre prima fare un buco al centro della scatola e avvitare il bullone centrale  al cubo ( buco centrale con una rondella e bullone in altro
Fissato il cubo in posizione parallela ai lati della scatola eseguire i tre buchi inserendo la punta del trapano nei fori del cubo per farli nella posizione esatta, quindi imbullonare il tutto 
Per il momento se ne può fare a meno.



Prima d'inserire il cubo nella scatola fare il buco centrale  e i tre buchi per gli spike's

inserire secondo la figura sottostante i 3 bulloni con l'avvertenza di stringere bene il dado.


fissati i ter bulloni al cubo inserire il cubo nella scatola e completando il fissaggio con ulteriore rondella e dado della scatola agli spyke's
inserire altro bullone centrale e relative rondelle dnel buco centrale e bloccare in tutto nella parte alta con rondella e dado.

il cubo di legno in cui si alloggiano i geofoni come si collega alla scatola ed alla piastra?
tramite il bullone centrale e i tre bulloni - spyke's


la figura illustra una sezione schematica della scatola, in verticale il bullone da 12 cm con relative rondelle e dadi di bloccaggio del cubo e della scatola di plastica


il diametro dei fori per alloggiarvi i geofoni quanto deve essere in mm e profondo?

come da disegno allegato fi 26 mm profondi 4 cm


ho letto che i fori dei geofono  vanno fatti passanti per poter permettere estrazione geofono?

Il foro da 26 mm deve essere profondo 4 cm ( geofoni orizzontali ) e va continuato con punta da 8 - 9 mm fino alla faccia opposta del cubo  intercettando il foro del geofono verticale.
Il foro del geofono verticale va prolungato anch'esso fino alla faccia basale del cubo, in questo modo con un utensile di plastica o di legno da 8 mm è possibile estrarre il geofono senza rovinarlo.

come si ferma il geofono nel suo alloggiamento, per semplice incastro o si usa del materiale....credo sia difficile fare buco preciso?
se si usa la fresa da 26 mm rimarrà un piccolo lasco tra buco e geofono ortogonale al moto di vibrazione.
tra le soluzioni adottate la migliore l'aderenza del geofono con il legno è usare la cera utilizzata per  ricoprire ceri formaggi filamentosi, un sottile velo permetterà di fare aderire il geofono al fondo del buco del legno con un effetto coesivo ottimo per ridurre frequenze sopra i 150- 200 hz dannose.
Sul lato frontale  come se fosse ceralacca posizionare al contatto tra i geofoni e il legno tre piccole palline della stessa cera ( vedere foto sottostante).
Si può anche usare cera da candela, stucco , gocce di vinavil, ma la migliore soluzione è la prima , il formaggio sarà un ottimo alimento da mangiare a pranzo....


Nella foto si vedono tre gocce di cera che bloccano il geofono, un velo di cera va steso in fondo al buco; gli amplificatori inguainati nella plastica vanno messi nelle tasche laterali tre cubo e scatola, utile usare frammenti di gomma piuma per evitare possibili vibrazioni.


dalle foto si vede come vengono alloggiati altri componenti elettronici, credo vada chiarita meglio la cosa come per il cavo USB dove va messo? 

gli amplificatori sono protetti  da apposita custodia in plastica vanno posizionate tra le tasche presenti tra cubo e scatola magari fermati da piccoli spezzoni di spugna morbida.
il Theremino va fissato con 4 piccole viti al cubo su un lato in modo che la presa USB sia posta al centro  e lateralmente al cubo (vedere foto precedente) , inserire lo spinotto del cavo USB e farlo uscire da un buco realizzato tra coperchio e bordo laterale della scatola


come si collega la scatola completa al pc ?

il cavo di comunicazione è collegato al Theremino all'interno della scatola, e alla presa USB del pc dalla parte esterna, meglio aggiungere anche un cavo di prolunga di 5 - 15 metri per allontanare dal pc la scatola con i geofoni



nella foto si vede il Theremino fissato al cubo di legno con 2 piccolissime viti
all'uscita del Theremino è collegato il cavo USB da collegare al Pc, 


come si mette in bolla il sistema i piedi son fissi o mobili tali da permettere di metter in bolla il tutto ?

se il terreno è soffice premendo i tre piedini manualmente, se il terreno è duro agendo sugli inserti filettati e bloccati da un dado  una volta che il sistema è orizzontale.
Non occorre grande precisione perché in sistema fase di taratura prima dell'acquisizione si auto livella da solo cia software ( per piccole angolazioni).


dove e quali livelle si può usare per mettere in bolla il sistema ?

due livelle ortogonali lineari o una rotonda acquistabili su ebay, oppure usare la livella della bussola da geologo, prossimamente si potrà usare una bolla virtuale visibile sul pc gestita da un accelerometro 3D oppure usare una delle tante applicazioni per cellulare  sia di bussola che di bolla elettronica virtuale


come vedere sua orientazione rispetto al Nord ?

Usando una bussola, nel menu di gestione si può memorizzare il dato angolare di derivazione dal nord geografico
Per convenzione fare in modo che il lato di uscita del cavo sia il NORD
( veridicare in fase di acquisizione che muovendo leggermente la scatola verticalmente, secondo l'asse NORD -SUD  e EST - OVEST vengano maggiormente eccitai i relativi canali 1,2,3 corrispondenti )


Come devono essere collegati i tre canali e i geofoni ?

er chi acquista sia i geofoni che i tre amplificatori chiedere  ad Ideegeniali.it di saldare i geofoni ai cavi dell'amplificatore , nei geofoni non esiste una polarità precisa importante che vengano collegati tutti e tre i eofoni con la stessa convenzione.




Anche se il software permette di indicare via software la posizione dei geofoni, è consigliabile comunque collegare il geofono verticale al canale 1, il geofono nord al canale 2 e il geofono est al canale 3 se non diversamente prescritto dal software che utilizzate.

come devono essere collegati i cavi provenienti dai geofoni e amplificatori al Theremino ?
i cavi hanno un connettore nero a tre vie, che va collegato
al pin canale 1 il geofono VERTICALE,
al pin canale 2 il geofonoNORD - SUD,
al pin canale 3 geofono EST - OVEST

ATTENZIONE: 
Nella immagine sottostante in basso a sinistra si vedono 6 colonne di pin contraddistinte da canale 1,2,3,4,5,6 e su tre righe di pin: SIG + 5V, GND.
Il connettore collegato al cavo geofoni- amplificatore è collegato con tre cavi di colore:
GIALLO      va collegato al filare SIG   in corrispondenza  al canale 1=VERT. , 2=NORD, 3=EST
ROSSO        va collegato al filare +5 V in corrispondenza al canale 1=VERT. , 2=NORD, 3=EST
MARRONE va collegato al filare GND in corrispondenza  al canale 1=VERT. , 2=NORD, 3=EST
i canali 4,5,6 rimangono liberi per eventualmente collegare un accelerometro o altri sensori


Le 2 immagini sottostanti mostrano come va inserito l'accelerometro che servirà anche come inclinometro virtuale visibile sul monitor del pc per mettere in bolla il sistema
Per il momento se ne può fare a meno non avendo ancora predisposto tale funzione



Il sistema geofono 3D usb completato, nella foto si può vedere che al Theremino oltre ad aver collegato al ch1, ch2, ch3 i tre geofoni, al ch4, ch5, ch6 sono stati collegati anche i tre canali dell'accelerometro.


DOMANDE DA FACEBOOK

  • Giuseppe Cammarata Gli amplificatori così come vengono venduti senza resistore esterno hanno un gain di ...... ?

  • Angelo Dolmetta gli amplificatori lavorano a 10.000 di gain , gai che permette di ottenere ottimi risultati per l'HVSR
    Per misure in ambienti rumorosi, per acquisizioni di sismica attiva o sismologiche è possibile variare il gai da 1 a 10.000 variando il valore della R1 dell'amplificatore.
    per gain da 1,10,100,1000 é possibile mettere un commutatore a 3 vie 4 posizioni, per l'utilizzo a 10000 è meglio non usare commutatori in quanto a tali valori la presenza si più fili, saldature possono interferire sulla qualità del segnale visto l'elevato fattore di gain applicato.
    Il sistema è stato realizzato con tecnica SMD per ridurre al massimo l'interferenza hardware mondo esterno, ogni variazione potrebbe alterare la qualità del segnale.
-------------------------------------

DOMANDA PICCOLI MIGLIORAMENTI APPORTATI AL PROTOTIPO N° 6



PICCOLI MIGLIORAMENTI APPORTATI AL PROTOTIPO N° 6

sono stati apportati due miglioramenti alla meccanica del prototipo sperimentale:


1) All'interno del coperchio compresi i 4 lati laterali è strato rifasciato con stagnola avente il compito di schermate i rumori dalle onde elettromagnetiche ambientali l'hardware e rendere i dati acquisiti privi di disturbi.

La stagnola viene bloccata da una spugna di spessore 1,5 - 2 cm e delle dimensioni esterne del coperchio intagliata ai 4 angoli in corrispondenza delle colonnine di bloccaggio della scatola.

La spugna ha anche il compito di tenere fermi i cavi e tutto ciò che potrebbe essere fonte di piccole vibrazioni, spezzoni di spugna possono anche essere messi tra il cubi e la parente esterna della scatola.

2) Nel caso un cui non è possibile infiggere i tre bulloni spyke's nel terreno, se duro e cementato o roccioso è possibile, utilizzando i bulloni lunghi o gli inserti filettati per allungare quanto basta i piedini e mettere il sistema orizzontale :

Il problema di possibili piccole vibrazioni tra bullone e e dadi lunghi / inserti filettati dovuto al fatto del piccolo gioco esistente tra la parte interna filettata e quella esterna è facilmente risolvibile impregnando la filettatura dei tre bulloni con la stessa cera e paraffina ( o materiale simile) utilizzata per far aderire i geofoni al legno ( ottimo a questo scopo la cera di rivestimento di alcuni formaggi).
La cera riempiendo i lasco tra dado e bulloni lunghi di regolazione impedisce vibrazioni anomali dei due elementi permettendo di avere ottimi risultati.

Spugna con le dimensione esterna del coperchio con 4 intagli di 2 x 2 cm circa

posizionare un foglio di stagnola  sotto il coperchio per schermare le onde elettromagnetiche anche se lo strumento per le sue peculiarità costruttive dell'elettronica non ne è molto soggetto


Inserire la spugna  che oltre ad avere il compito di fissare la stagnola pressa i cavi e tutto quanto si può muovere nella scatola per limitare al massimo le vibrazioni

DOMANDA : ma nel Theremino HVSR gli spikes come si realizzano?
sono rappresentati dalla testa dei bulloni?
e gli inserti filettati per legno che scopo hanno?


RISPOSTA
i bulloni hanno funzione si spyke's,

Se non siamo su terreni soffici vanno posati sul terreno con una debole pressione dopo aver tolto la cotica erbosa radici che ammortizzano il segnale e parte del terreno,
Pressare leggermente il terreno per renderlo costipato quanto basta e pianeggiante , magari utilizzando una piastre e un martello


CONSIGLI UTILI
Iniziata l'acquisizione si consiglia di allontanarsi dal tromografo sperimentale 30 - 50 metri. prendere nota dell'ora in cui terminerà l'acquisizione - ridurre a icola il programma di acquisizione e Hal, 

Antivirus, collegamenti ad internet, programmi attivi, wod processor ecc devono essere chiusi e/o disattivati per avere la massima cpu libera.



PICCOLA CURIOSITA'

Alcuni amici mi hanno chiesto da dove derivava la sigla di DOLFRANG; alcuni hanno ipotizzato che fossero le sigle del cognome, nome mio e di mio figlio, in realtà non è cosi nonostante la coincidenza...

deriva dall'acronimo:

DO = fare
L = local, intesa come rete locale
FR = free, gratuita
A = acquisition, acquisizione
N = network = rete
G = great, grande


"fare una grande rete locale gratuita di acquisizione"

-----------------------------------------------------
se avete altre domande  scrivete a dolfrang@libero.it oppure inseritele  nei commenti di fondo pagina - grazie per la collaborazione




raccomandazioni

Invito tutti coloro che apprezzano il lavoro fin qui svolto a fare una piccola donazione in segno di gratitutine a WWW.Theremino.com

Ottenere i moduli del sistema

Il team del sistema Theremino si occupa solo di ricerca e non vende hardware.
Il sistema è completamente “Freeware”, “Open Source”, “No Profit” e “DIY”, ma esistono produttori che possono fornire i moduli assemblati e collaudati a un ottimo prezzo. Difficilmente si potrebbe auto-costruirli spendendo meno.

Un elenco dei produttori in questa pagina: www.theremino.com/contacts/producers


Donazioni
  alla THERENINO 

Il codice sorgente dei nostri programmi non contiene note sul copyright, nomi degli autori e link al nostro sito, per cui potete farne ogni uso, senza limitazioni di alcun genere. Non chiediamo di specificare la fonte originale o il nostro sito ma se sarete contenti del nostro software ricordatevi di noi e fate conoscere questo sito ai vostri amici. Eventuali donazioni, anche piccole, sono molto gradite e possono aiutarci a mantenere il software “free” ed a produrne sempre di nuovo.
 
Posta un commento

Post più popolari ultimi 7 giorni

Post più popolari Ultimi 30 giorni

Post più popolari da sempre

CERCATE l'argomento che vi interessa qui...... Elenco completo

.sismologia (1) accelerazione (1) accelerometri (3) acquisitor (1) acquisitore 24 bit (1) acquisitore dati 24 bit (1) acquisitore sismico (1) acquisitori (22) acquisizione (22) ACQUISIZIONE DATI (1) acustica (1) adc 24 bit (2) adconverter (5) aerei (1) Algoritmi genetici (2) allarme terremoti (3) ambiente (1) amperometro (1) amplificatori (8) analisi di spettro (8) analisi sismica (2) analizzatore audio (1) Analizzatore di spettro (2) Android e Mac OSX (1) Annunci (2) archeologia (3) arduino (11) arduino programmi (2) ASCONVERTER (1) astronomia (2) Auto Correlation (1) barometro (1) battimento (1) bibliografia (4) c# (2) cad (3) Calibrazione sismografi (1) carsismo (1) carte geologiche (1) cartografia (11) catalogo terremoti (4) cavi (1) cedimenti (1) cerca metalli (2) certificazioni energetiche (1) chimica (1) circuiti stampati (1) Clara Rockmore (1) Cobian (1) Coherence physics (1) collaudi (1) collezioni (6) comunita di geologia (1) contatore Geiger (2) Continuous Wavelet Transform (1) controlli edifici (1) conversione seg2 (1) correlazione (2) corsi (1) covarianza (1) cristallografia (2) Cross Correlation (3) datalogger (7) datalogger 24 bit (1) dataloggerthereminoStore (1) dolquake (1) domotica (1) down hole (1) drum (1) Earthquake captures (1) elettromagnetismo (2) elettronica (39) emergizzatore SEV (1) encnder (1) energizzatore (1) epicentri (12) Epicentro calcolo (1) equalizzazione (2) esac (10) etna (1) faglie (2) fft (15) filtri (2) filtri digitali (3) filtri hardware (1) filtri software (2) fisica (1) fk (1) fluidificazione (1) fluorescenza (1) fondazioni (3) fonometri (2) fonometria (2) fossili (13) Fotocamera infrared (1) fourier (16) frane (2) frequenza di risonanza (1) ftan (2) fulmini (1) geochimica (1) geoelettrica (14) geofisica (12) GEOFLUID 2014 PIACENZA (1) geofoni (17) geofoni 3d (11) geofono 3D USB (5) geologia (13) geomorfologia (1) georadar (5) geotecnica (10) geotermia (1) gis (5) glaciologia (1) gps (2) grafica (1) grafici3d (1) gratis (55) grm (2) hvsr (41) hvsr sperimentazioni (25) idraulica (2) idrogeologia (4) ifft (5) IGM (1) impedenza (1) informatica (1) ingegneria (3) ingegneria sismica (4) interdol (1) inversione (1) leggi (1) libri (7) libro (1) Linux (1) liquefazione (4) litologia (1) luna (1) magnetismo (1) magnetometri (11) magnetometria (7) magnitudo (1) Manuale acquisitore (5) manuale datalogger (10) manuale dinver (8) MANUALE DOLQUAKE (7) manuale geopsy (12) manuale sismografo (1) manuale sismologia (2) manuale tromografo (23) manuali (6) manuali sismogrago (1) mappe (2) MASR (1) masw (23) maswr (4) matcad (1) matematica (3) matlab (1) matrici (1) mercalli (1) metal detector (1) meteo (9) microcontrollore (1) microcontrollori (2) micropali (1) microtremori (27) microzonazione (2) microzonazione 2° livello (1) microzonazione 3° livello (1) minerali (10) mineralogia (14) misure di vibrazione (1) misure di vibrazzioni (1) module elastici (1) moduli elastici (2) monitoraggio (4) moto ondoso (1) multimedia (1) muri (1) musei (5) musica (1) NASA (1) negozi (3) ntc 2008 (3) ntc2008 (23) oceanografia (3) onde sismiche (2) ordini regionali (7) ortofotocarte (1) oscilloscopi (2) Overcoring (1) paleontologia (15) pali (3) Paratie (1) Partitore (1) pdf (9) penetrometri (1) pericolosità sismica (4) petrografia (2) Phase correlation (1) Phase speed (1) Phase) (1) placche faglie (1) plinti (1) Portale di geologia (1) portali (1) portanza fondazioni (1) potenza (1) produttori di georesistimetri (3) produttori di geofoni (13) produttori di magnetometri (6) produttori di simografi (2) produttori di sismografi (11) produttori di tromograf (1) produttori di tromografi (13) Programma (1) programma DEPSOIL V5.1 (1) Programma EERA (1) programma ESAC (1) programma NERA (1) programma rexel (1) Programma Seisan (1) programma SSAP 2012 (1) Programma strata (1) programmazione (5) programmi (36) programmi di geofisica (18) programmi di geologia (30) programmi di sismologia (3) programmi geotecnica (1) programmi GIS (1) programmi ingegneria (1) programmi utili (7) protezione civile (1) proto 0 (1) protoripo 8 (1) PROTOTIPI (13) prototipo 1 (1) prototipo 2 (1) prototipo 3 (1) prototipo 5 (2) PROTOTIPO 6 (1) prototipo 7 (1) prototipo 8 (2) prototipo 9 (4) prova di carico (1) prova di permeabilità (1) prova di portata (1) prove di carico (1) prove inclinometriche (1) Python (2) RA (1) radar (2) radioamatori (1) radioattività (4) Radom (2) Raspberry Pi (1) remi (19) rete (1) rete sismica (8) rete sismica theremino (2) reti sismiche (1) richter (1) riflessione (1) rilevamento (1) rischio sismico (6) risonanza terremoti (1) robotica (1) rocce (1) RSL (1) rsl3 (1) scheda sonora (3) sedimentologia (1) seg2 (1) segy (1) sensore radom (1) sensori (24) sensori accelerometrici (8) sensori di umidità (2) sensori di carico (1) sensori di cedimento (1) sensori di inclinazione (1) sensori di livello (1) sensori di portata (1) sensori di pressione (3) sensori di prossimità (1) sensori di spostamento (2) sensori di temperatura (5) sensori di umidità (1) sensori di velocità (1) sensori di vibrazione (1) sensori estensimetri (1) sensori fessurimetrici (2) sensori fulmini (1) sensori geiger (2) sensorI magnetometricI (1) sensori meteo (2) sensori piezoelettrici (1) sensori potenziometrici (4) sensori radom (1) sensori velocimetri (2) sensori velocimetrici (8) sensori;sensore fulmini (1) senzori (1) sev (11) sev theremino (1) sevmeteo (1) sezionisottili (1) sicurezza (1) simologia (1) sismica (24) sismica a riflessione (1) sismica a riflessione (16) sismica a rifrazione (23) sismicità (1) sismografi (29) sismografo (15) SISMOGRAFO 24 BIT (2) sismografo sperimentale (6) SISMOGRAFO THEREMINO (7) sismologia (60) sismologia acquisitori (11) sismometro (1) siti (1) smorzamento (1) software (1) spectrometro (1) speleologia (1) sperimentazioni (1) spettri di risposta (8) spettri elastici (4) spettrogramma (1) spiker's (1) spostamento (1) stabilità versanti (4) stati limite (1) statistica (2) stazione meteo (1) stazione sismica (9) stazione sismica theremino (1) stazione sismica theremino dolfrang (2) strumentazioni (19) strutturale (2) tavola vibrante (2) temporali (1) Teremino (2) termocamere (1) terremoti (27) terremoti in tempo reale (3) terremoti onlie (1) terremoti online (25) terremoto bologna (1) terremoto di amatrice (1) terremoto di progetto (5) terremoto perugia (1) terremoto rieti (1) terrenoti (1) test hvsr 02 (2) test hvsr 03 (1) test hvsr 04 (1) test hvsr 05 (1) test hvsr 07 (1) test hvsr 08 (1) test hvsr 09 (1) test hvsr 10 (1) test hvsr 12 (1) test hvsr 13 (1) test hvsr 14 (1) test hvsr 15 (1) test hvsr 16 (1) test hvsr 17 (1) test hvsr 18 (2) test hvsr 20 (1) test hvsr 21 (1) tettonica (3) theremin (1) Theremino (62) thereminoStore (7) Time Frequency (1) tiranti (1) tomografia (2) tomografia elettrica (9) tomografia magnetica (1) tomografia sismica (6) trasduttori (1) tromografi (13) tromografo (2) TROMOGRAFO 24 BIT (8) tromografo sperimentale (17) utilità (1) varianza (1) velocità (1) velocità di fase (1) verifica sismica edifici (1) vibrazioni (5) video (7) visitatori (1) visualstudio (1) vlf (1) Volmetro (1) vs (1) vs30 (6) vulcani (2) vulcanologia (1) Wave (1) zonazione sismica (38)

Google+ Badge

ultimi 30 gg